W2M - Home Page
W2N Welcome to the News
W2N Welcome to the News INHUMANE RESOURCES di Michele Pastrello
W2N Welcome to the News Maria Grazia Cucinotta e Graziano Debellini per la rinascita di L'Aquila
W2N Welcome to the News ULTRACORPO, il nuovo corto di Michele Pastrello
W2M Newsletter
W2M Newsletter
Iscriviti

W4M Written for the Movies
Quante volte ti è capitato di leggere un libro e augurarti che ne venisse fatto subito un film?
W4M trasforma il tuo libro in un film!
Breaking News
Breaking News
Autore:
Frank Schatzing
Anno:
2014
Archivio W4M's
Segnala il tuo W4M

M4M Music for the Movies
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Archivio M4M's
Segnala il tuo M4M

W2M Trivia
E adesso? Ora ti dico adesso cosa. Chiamerò qualche scagnozzo strafatto di crack per fare un lavoretto in questo cesso, con un paio di pinze e una buona saldatrice.
INDOVINA IL FILM INFO



 
 
WELCOME TO THE NEWS


"Ama il tuo nemico" di John Carlin ispira l'ultima fatica di Clint Eastwood: "Invictus". 14/01/2010
"Ama il tuo nemico" di John Carlin ispira l'ultima fatica di Clint Eastwood: "Invictus".
Nelson Mandela come nessuno l'ha mai raccontato

Il 12 febbraio 2010 arriva nelle sale italiane Invictus, la nuova pellicola con cui Clint Eastwood aspira a conquistare un nuovo Oscar. Fonte di ispirazione è Ama il tuo nemico di John Carlin, edito da Sperling & Kupfer nel settembre scorso. 

L'autore - giornalista freelance di grande fama, oggi collaboratore di El Pais - ha vissuto una lunga esperienza umana e professionale nel Sud Africa a metà degli anni '90, diventando amico di Nelson Mandela. Di quest'esperienza è figlio Ama il tuo nemico: quando nel 1994 Mandela diventa presidente del Sudafrica, l’idea di un Paese unito e in pace è poco più di un fragilissimo sogno. Il leader, dopo oltre vent’anni di prigionia, sa che per conquistare il «cuore» dei sudafricani ci vuole qualcosa di davvero straordinario. L’occasione arriva nel 1995 in forma di evento sportivo: la Coppa del Mondo di rugby, sport dei bianchi per eccellenza e quindi odiato dalla maggioranza nera nel paese. Ma Mandela intuisce che gli Springboks (così viene chiamata la nazionale) possono diventare il simbolo della fine dell’apartheid. Il giorno della finale, contro gli invincibili All Blacks neozelandesi, Mandela è in tribuna con indosso la maglia della nazionale. E quando lo stadio intero invoca «Nel-son! Nel-son!» e i sudafricani realizzano il punto decisivo, capisce di aver vinto la sua battaglia più importante: dopo «aver fatto» il Sudafrica «ha fatto» anche i sudafricani.
Nessun libro era riuscito a raccontare con questa efficacia il Mandela “statista”, leader carismatico, profondo innovatore, stratega scaltro e abilissimo. La mitica partita di Ellis Park fu una vittoria umana e anche un capolavoro politico.

Eastwood - dirigendo Morgan Freeman nei panni di Mandela e Matt Damon in quelli del capitano degli Springboks - si prepara a mietere consensi e riconoscimenti come già successo con i suoi (capo)lavori più recenti: da Mystic river a Million dollar baby, da Changeling a Gran Torino.




 

Archivio News ARCHIVIO NEWS

 

 
 

© 2020 w2m.it - realizzazione tecnica: E.R.WEB - s.r.l. | Privacy Policy | Cookie Policy