W2M - Home Page
W2N Welcome to the News
W2N Welcome to the News INHUMANE RESOURCES di Michele Pastrello
W2N Welcome to the News Maria Grazia Cucinotta e Graziano Debellini per la rinascita di L'Aquila
W2N Welcome to the News ULTRACORPO, il nuovo corto di Michele Pastrello
W2M Newsletter
W2M Newsletter
Iscriviti

W4M Written for the Movies
Quante volte ti è capitato di leggere un libro e augurarti che ne venisse fatto subito un film?
W4M trasforma il tuo libro in un film!
Breaking News
Breaking News
Autore:
Frank Schatzing
Anno:
2014
Archivio W4M's
Segnala il tuo W4M

M4M Music for the Movies
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Archivio M4M's
Segnala il tuo M4M

W2M Trivia
Mia madre non aveva mai tempo per me. Insomma, quando si è il figlio di mezzo in una famiglia di 5 milioni non ricevi nessuna attenzione
INDOVINA IL FILM INFO



 
 
IN SALA | Scheda Film


The Counselor Il procuratoreThe Counselor Il procuratore
di Ridley Scott (2014)

Il regista settantacinquenne famoso per i suoi film di fantascienza (in Prometheus, sorta di prequel di Alien, indagava addirittura l’origine dell’umanità) si cimenta, con quest’opera, con la devastante natura del Male e sulle sue conseguenze. Scritto da uno dei più celebri romanzieri statunitensi, il texano Cormac McCarthy, da alcuni considerato il migliore tra gli autori viventi, vanta un grande cast: Javier Bardem, Penélope Cruz, Cameron Diaz, Michael Fassbender e Brad Pitt, diretti con mano sapiente dall’energico Scott. Fassbender è un avvocato (chissà perché nel titolo italiano è diventato “procuratore”…), che nella storia è sempre citato con la sua professione e mai con il nome proprio, forse a sottolineare l’ininfluenza del come ti chiami in certi ambienti. Tra i suoi clienti e amici ha Wastray, personaggio che tratta affari non pulitissimi (un colorato ed estroso Javier Bardem) che lo mette in contatto con il mondo della droga quando decide di “aumentare” le sue entrate. E’ così che conosce un ambiguo Brad Pitt, che cerca inutilmente di fargli capire la pericolosità delle sue scelte. Cameron Diaz, la femme fatale Malkina, compagna di Bardem, entrerà forse nelle scene cult del cinema, per un amplesso con la Ferrari di Wastray. Tra i personaggi del film è, probabilmente, la più crudele, cinica e perfida, mentre Penélope Cruz, nei panni della fidanzata dell’avvocato, è l’unica “pulita”, anche se ciò non inciderà sul suo tragico destino. Scott, infatti, non ha previsto la salvezza, ma solo la sconfitta. Il bene non vince sul male; una volta imboccata una strada, non c’è ritorno. Tra le qualità del film c’è sicuramente la recitazione. Tutti fanno il loro mestiere alla grande e danno credibilità e consistenza ai vari personaggi. Ridley Scott sa fare il regista e gli ambienti sono ben realizzati. Il punto debole è la sceneggiatura. Nonostante l’acclamato McCarthy, la storia presenta diversi aspetti di fragilità e complessità gratuiti. Forse, è troppo “american style”.

GIUDIZIO: WW