Deprecated: Function ereg_replace() is deprecated in /home/.sites/90/site11/web/libs/func_kda.inc.php on line 168 Recensione di Millennium - Uomini che odiano le donne - David Fincher - W2M
W2M - Home Page
W2N Welcome to the News
W2N Welcome to the News INHUMANE RESOURCES di Michele Pastrello
W2N Welcome to the News Maria Grazia Cucinotta e Graziano Debellini per la rinascita di L'Aquila
W2N Welcome to the News ULTRACORPO, il nuovo corto di Michele Pastrello
W2M Newsletter
W2M Newsletter
Iscriviti

W4M Written for the Movies
Quante volte ti è capitato di leggere un libro e augurarti che ne venisse fatto subito un film?
W4M trasforma il tuo libro in un film!
Breaking News
Breaking News
Autore:
Frank Schatzing
Anno:
2014
Archivio W4M's
Segnala il tuo W4M

M4M Music for the Movies
Kill Bill Vol. 1
Kill Bill Vol. 1
Archivio M4M's
Segnala il tuo M4M

W2M Trivia
Apri una parente: i fratelli caponi. Hai aperto la parente? Chiudila!
INDOVINA IL FILM INFO



 
 
AT HOME | Scheda Film


Millennium - Uomini che odiano le donneMillennium - Uomini che odiano le donne
di David Fincher (2012)

Stieg Larsson sarebbe orgoglioso della sua opera (lo scrittore è scomparso prima che i suoi libri avessero successo) che, oltre a vendere tantissime copie, è stata la base di ben due versioni cinematografiche in poco meno di tre anni. La prima, svedese, nel 2009, con la regia di Niels Arden Oplev e la seconda, nel 2012, affidata dalla major Sony/Warner Bros a David Fincher. Fincher ha tenuto a sottolineare che non ritiene il suo film un remake dell’opera di Oplev, ma una rivisitazione dei personaggi, con l’obiettivo di scavare nei rapporti tra loro, piuttosto che focalizzarsi su un serial killer. Quindi, il “suo” Millennium è sì un thriller, con alcune scene forti, bensì è anche una storia del freddo, non solo quello del luogo – è stata mantenuta l’ambientazione nella Svezia invernale – ma, soprattutto, quello che grava all’interno delle persone come Henrik Vanger (Christopher Plummer), a capo della più grande industria familiare svedese, degno rappresentante di una famiglia che ha parecchio da nascondere. O come la stessa Lisbeth Salander (che ha il volto e le fattezze di Rooney Mara, scelta dal regista – con il quale aveva già lavorato in The Social Network – dopo aver scartato attrici ben conosciute come Scarlett Johansson e Anne Hathaway), ragazza inquietante, disadattata, ma con grandi capacità di analisi, nonché ferratissima hacker. Mikael Blomqvist (un ottimo Daniel Craig che dimostra di essere credibile anche in ruoli che nulla hanno a che fare con il machismo dell’agente più famoso al mondo), è il direttore di Millenium, una rivista indipendente che fa giornalismo d’inchiesta. Purtroppo, una sua indagine su un importante industriale svedese finisce in tribunale con la condanna per diffamazione e, per togliersi per un po’ dalla prima linea, sceglie di lasciare la direzione alla sua capo redattore – nonché amante – Erika Berger (Robin Wright), accettando l’incarico offertogli da Henrik. Il vecchio, infatti, ha ceduto il ruolo attivo al nipote Martin (Stellan Skarsgard), ma – prima di morire – vorrebbe sapere cosa è davvero successo alla nipote Harriet, scomparsa tanto tempo prima, a soli 16 anni, durante l’abituale riunione annuale della famiglia. Come dice Henrik a Mikael: “accettando l’incarico, verrà a conoscenza della più tremenda famiglia della nazione” perché odio, rancori, misteri sono ben rappresentati. Mikael, trasferitosi nella dépéndance messagli a disposizione sull’isola di proprietà in cui la famiglia risiede, si rende conto che la matassa è più complessa di quanto all’inizio sospettava; ha bisogno di aiuto e trova nella giovane hacker Lisbeth l’assistente perfetta. La collaborazione crea tra i due, soprattutto da parte di Lisbeth, un legame diverso da quello che Mikael pensava, così come l’indagine rivela aspetti totalmente inaspettati fino alla sua conclusione in cui ciò che è palese è molto meno pericoloso di ciò che è nascosto dietro una rispettabile facciata. Un film a volte crudo, con qualche “stranezza” – almeno per noi italiani che non conosciamo le abitudini svedesi – diretto con mano ferma e ben recitato. Ambedue le versioni cinematografiche di Millennium hanno un loro perché e sono entrambe valide. Il Millennium di Fincher è candidato a 4 Premi Oscar, compresa la nomination di Rooney Mara per il ruolo di Lisbeth.

GIUDIZIO: WW



Renata Zambelli


Acquista Millennium - Uomini che odiano le donne su www.ibs.it
Acquista Millennium - Uomini che odiano le donne su www.ibs.it

ARCHIVIO RECENSIONI

 
Nell'archivio delle recensioni di W2M sono ad oggi presenti 836 film.
Per effettuare una ricerca inserisci qui di seguito un titolo, un regista o una parola e trova il tuo film!
 
  Cerca il film


Puoi anche consultare l'archivio alfabetico dei titoli presenti:

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | #
 

ULTIMI INSERIMENTI
Pompei
A casa
Pompei
di Paul W.S. Anderson

Kolossal storico di produzione americana (e si vede…) che ha il suo richiamo nell’attore Kit...
Smetto quando voglio
A casa
Smetto quando voglio
di Sydney Sibilia

Esordio positivo dietro la macchina da presa di Sibilia con una commedia agrodolce che pone in...
Non buttiamoci giù
A casa
Non buttiamoci giù
di Pascal Chaumeil

Tratto dal bestseller di Nick Hornby, l’opera di Chaumeil è una commedia che pone al suo centro...
Robocop
A casa
Robocop
di José Padilha

Nel 1987 la fantasia di Paul Verhoeven creava un giustiziere impersonale, infallibile e diventato...
Divergent
A casa
Divergent
di Neil Burger

Prosegue la ricerca, quasi spasmodica, del sostituto “young adult” di Twilight e Harry Potter. Ci...
Amazing Spider-Man 2, The
A casa
Amazing Spider-Man 2, The
di Marc Webb

A due anni di distanza ecco la puntata numero due del reboot dell’Uomo Ragno. Sempre con Marc...
Noah
A casa
Noah
di Darren Aronofsky

Aronofsky è uno di quei registi che non passa inosservato; le sue opere generano commenti, aprono...
Monuments men
A casa
Monuments men
di George Clooney

George Clooney torna dietro la macchina da presa per la quinta volta portando sullo schermo la...
Wolf of Wall Street, The
A casa
Wolf of Wall Street, The
di Martin Scorsese

La notte del prossimo 2 marzo sapremo chi l’avrà spuntata tra i nove film in corsa per l’Oscar. The...
Snowpiercer
A casa
Snowpiercer
di Bong Joon-ho

Produzione Corea del Sud, USA e Francia, per un film di fantascienza che rischia di diventare un...

 

 

 
 

© 2020 w2m.it - realizzazione tecnica: E.R.WEB - s.r.l. | Privacy Policy | Cookie Policy